Vaccinazioni in Umbria: Assisi Domani chiede alla Regionedell’Umbria di ascoltare la Città di Assisi per una somministrazione dei vaccini rapida, agevole e in sicurezza.

Si susseguono nei Tg nazionali e sulla stampa le notizie di apertura della vaccinazione dei quarantenni a partire dal 17 maggio.  In Umbria, sul sito della Regione, siamo ancora fermi agli ‘over 70’ presso i medici di famiglia e si dichiara che, se arrivano le dosi, si aprirà da lunedì agli over 60.

Assisi Domani si fa portavoce dei cittadini che chiedono il rispetto della tempistica prevista dalla legge e la massima rapidità del processo vaccinale e invita i responsabili della Regionedell’Umbria ad ascoltare l’Amministrazione della Città di Assisi guidata dal sindaco Stefania Proietti che, come già fatto in passato, ribadisce la ferma volontà di mettere a disposizione della Regione stessa e dei medici di base che ne avessero bisogno un’idonea struttura presso il teatro Lyrick, con spazi, parcheggi, infrastrutture e tutto il necessario per una somministrazione dei vaccini rapida, agevole e in sicurezza.

In questo momento storico non servono roboanti promesse elettorali per far presa sui cittadini, promettendo ingenti investimenti per rilanciare l’ospedale di Assisi senza presentare il reale piano d’investimenti e di sviluppo.

Serve, piuttosto, organizzazione e spirito di servizio, FONDAMENTALI ora per accelerare il processo di vaccinazione a tutela dei cittadini – particolarmente di quelli fragili – e per il rilancio della nostra economia, in modo che il ritorno dei turisti ci trovi pronti ad accoglierli in massima sicurezza.

Assisi Domani