Lo stile e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Le chiacchiere e le polemiche stanno a zero. Ci rendiamo conto che siamo in campagna elettorale e tutto viene strumentalizzato. Ma i fatti sono fatti!
Come per esempio l’aggiudicazione del bando per l’energia sostenibile Horizon 2020 European City Facility (EUCF) al Comune di Assisi che ha partecipato come unica municipalità in Umbria e tra 19 enti italiani. Il bando vinto porterà un contributo di ben 60mila euro alle casse comunali da spendersi in attività a sostegno dello sviluppo di concetti di investimento, come per esempio studi di fattibilità (tecnica), analisi di mercato, analisi delle parti interessate, analisi legali, economiche e finanziarie, analisi dei rischi e ulteriori compiti di supporto.
Il programma European City Facility è un’iniziativa europea per supportare i Comuni, le autorità locali, nonché gli enti pubblici locali nell’elaborazione e realizzazione di piani economici nell’energia sostenibile, e il Comune di Assisi è riuscito ad aggiudicarsi il bando grazie anche al supporto fornito dal Ciriaf (Università di Perugia) e da Anci Umbria.
La notizia è stata comunicata in diretta al sindaco Stefania Proietti durante il webinar di presentazione del “Patto dei sindaci 2021 per il clima e l’energia dell’Unione europea”.
Nel corso del collegamento, il sindaco ha sottolineato che “Assisi, capitale dell’ecologia, è la terra francescana per eccellenza e non solo come città ma anche come Umbria dobbiamo avere la responsabilità di essere conformi e coerenti con i valori del nostro Santo in tema di accoglienza e di rispetto dell’ambiente e del Creato”.
Nel 2017 il Consiglio Comunale di Assisi approvò all’unanimità un Piano che prevedeva la riduzione di CO2 del 40 per cento, avviando un percorso di sostenibilità verso il 2030. Su questa linea, di salvaguardia dell’ambiente, vanno anche ringraziati i cittadini e le cittadine di Assisi che con grande senso civico e sensibilità hanno fatto aumentare la percentuale di raccolta differenziata dal 60 per cento del 2016 al 72 del 2021.
“Se siamo insieme – ha concluso il sindaco – ce la possiamo fare, se si muovono le città possiamo costruire un mondo diverso”.
In conclusione del collegamento, il sindaco ha voluto ringraziare tutti gli uffici comunali che in una sinergia interdisciplinare insieme al Ciriaf hanno redatto il bando.