TUTELA DEI BENI COMUNI E RILANCIO TURISTICO :  IL PARCO DEL SUBASIO

Ampliamento strutturale della gamma di offerta turistica nell’ambito del progetto complessivo Destinazione Assisi

A pochi giorni firma della convenzione fra i Comuni di Assisi , Spello , Nocera Umbra e Valtopina e ancor prima dell’entrata in vigore prevista per il prossimo 1° agosto è stato presentato presso la Sala della Conciliazione il progetto di valorizzazione e sviluppo del Parco del Monte Subasio.

E’ ben noto che il Turismo ha tempi veloci e ben chiara era la consapevolezza della necessità di essere pronti con nuove proposte subito già alla ripresa della possibilità di flussi turistici . Pertanto già nell’Estate del 2020 l’Associazione dei Comuni, con Assisi capofila, ha fatto sinergia con le Agenzie di Viaggio e Tour Operator FIAVET ( coordinamento di Federico Tagliolini) cominciando a lavorare insieme per essere già oggi pronti con un progetto di rilancio turistico forte dell’offerta di ben 62 Pacchetti Turistici dedicati .

Cosa significa tutto ciò?

Significa un ampliamento strutturale e non estemporaneo della gamma di offerta turistica nell’ambito del progetto complessivo Destinazione Assisi, con la proposta e la promozione di pacchetti turistici naturalistici, sportivi e di avventura volti al prolungamento della permanenza media turistica, con tutti i benefici conseguenti su tutta la filiera. Molti altri attori di questa filiera sono coinvolti e chiamati a collaborare per fornire al Turista una esperienza unica : alloggio e ristorazione, animazione , intrattenimento, musei , guide naturalistiche.

D’altro canto, parimenti importante, vi è il fatto che il Subasio sarà maggiormente compreso come bene comune di tutti i cittadini: sarà maggiormente vissuto, curato e tutelato. Anche  tutti noi appartenenti a questo territorio avremo l’opportunità di meglio conoscere ed apprezzare il nostro Monte Subasio con tutte le sua bellezze.

Gianfranco Martorelli